Obiettivi Ambientali

La protezione dell’ambiente e una forte coscienza ecologica sono responsabilità condivise a tutti i livelli dell’azienda Pontetorto.

Oltre che per la filosofia aziendale, Pontetorto deve essere riconosciuta e considerata come realtà di rilevanza per l’etica professionale. L’azienda ha operato una crescita straordinaria che ha saputo riflettere il grande interesse e la motivazione a trovare soluzioni sempre altamente funzionali, centrate sulla qualità esclusiva in una chiave di sostenibilità e di tutela per l’ambiente.

Pontetorto Eco-Iniziative

  • Utilizziamo prodotti a basso impatto ambientale
  • Manteniamo un ambiente di lavoro sano e sicuro
  • Utilizziamo materiali riciclati ottenuti anche da scarti di lavorazione
  • Ricerchiamo integrazioni fra materiali, utilizzando fibre naturali eco-friendly
  • Produciamo lane altamente performanti a zero impatto ambientale
  • Impieghiamo tecnologia innovativa alimentata da energia naturale
  • Riduciamo al minimo la produzione di rifiuti, procedendo dove possibile al loro isolamento e successivo trattamento
  • Consideriamo la rilevanza delle tematiche ambientali durante l’intero ciclo di vita dei nostri prodotti, dalla progettazione allo smaltimento finale.
Perseguendo questi principi guida, Pontetorto ha realizzato le condizioni preliminari necessarie per processi lavorativi non inquinanti.

Rispetto dell’Ambiente

Per Pontetorto la tutela dell’ambiente significa impegno fattivo e sviluppo di nuovi progetti per la produzione di tessuti realizzati con materiali riciclati, che si rinnovano e che inquinano meno. Primo esempio fra tutti è il progetto EcoSystem, che si sviluppa ed articola in una vera e propria filosofia.

La linea EcoSystem contiene tessuti creati utilizzando poliestere riciclato, filati derivati da capi d’abbigliamento riciclati e prodotti con polimeri ricavati dal riciclo delle bottiglie di plastica (PET).

Inoltre, l’azienda ha prodotto tessuti utilizzando filati di ‘cotone organico’ proveniente da piantagioni che garantiscono un uso cosciente della chimica, secondo i criteri di basso impatto ambientale previsti per la ‘coltivazione organica’.

Strategia di Eco-Engineering

Riduciamo le emissioni
Riduciamo i costi
Aumentiamo la domanda globale
dei prodotti Pontetorto

La nostra strategia di eco-engineering ambisce a raggiungere gli obiettivi aziendali della Pontetorto attraverso attività sostenibili:

  • sostituendo le risorse di energia non rinnovabile con risorse di energia rinnovabile
  • riducendo l’uso di combustibili fossili
  • riciclando prodotti di scarto
  • aumentando l’efficienza energetica
  • riducendo la deforestazione

Naturalmente Naturale

A sviluppo ed ampliamento della filosofia EcoSystem, Pontetorto porta avanti altre iniziative:

• Una produzione di bottigliette d’acqua ‘naturalmente naturale’, etichettata Pontetorto EcoSystem con packaging appositamente disegnato a sostegno della politica di riuso e riciclo del PET;
• L’installazione di un impianto fotovoltaico con più di 6.500 pannelli solari di silicio policristallino, in grado di produrre energia per una potenza complessiva di 1.620 kWp, con una fornitura energetica pari a circa il 35% del fabbisogno.

BIOPILE

Pontetorto ha da sempre avuto un approccio pionieristico nel campo della sostenibilità ambientale e della ricerca di nuove soluzioni tessili indirizzate alla qualità dei materiali nel rispetto dell’ecosistema. Pontetorto è il primo produttore di pile a concentrare in modo sistematico i propri investimenti alla soluzione del problema delle microplastiche che stanno contaminando le acque del nostro pianeta. Biopile è il primo tessuto di pile che non rilascia le pericolose particelle, in modo da rappresentare una soluzione al grave e imminente pericolo per fiumi, laghi mari e la vita organica in essi contenuta. Ciò che rende Biopile unico è la sua speciale costruzione. La parte interna costituita da filo sfioccato, tendenzialmente propensa al rilascio delle microfibre, non è composta da poliestere come nel pile convenzionale, ma da un 100% di fibre naturali biodegradabili. Queste fibre sono biodegradabili anche in acqua marina, grazie alle piccolissime particelle di fibra che, normalmente emesse durante il lavaggio, si decompongono senza lasciare residui in meno di 90 giorni. Sulla parte esterna di questo tessuto viene utilizzato un filamento continuo di 100% poliestere riciclato che costituisce un elemento di decontaminazione ambientale. Biopile riunisce tutti i vantaggi di un’alta funzionalità con un’elevata consapevolezza e responsabilità ecologica, utilizzando fibre naturali con elevata capacità termoisolante e di trasferimento dell’umidità.

NUOVO BIOPILE IN CANAPA

Dalla ricerca Pontetorto nasce il nuovo Biopile in canapa, tessuto ecosostenibile e ad elevate prestazioni.
Questo nuovo Biopile è realizzato con tessuto di canapa all’interno e per l’esterno con tessuto ricavato da un filamento continuo di 100% poliestere riciclato dal PET.
La canapa è una fibra tessile naturale che meglio risponde alla concezione biologica, offrendo inoltre ottima risposta alle esigenze di versatilità e praticità.
Il tessuto di canapa è altamente protettivo poiché filtra il 95% dei raggi ultravioletti e scherma dai campi elettromagnetici. Ha notevole potere di assorbimento e disperde facilmente l’umidità del corpo poiché è molto traspirante. Essendo una fibra cava, si caratterizza per un effetto termostatico che permette di sviluppare una sorta di “isolamento termico naturale“, creando un microclima corporeo ottimale senza causare proliferazione batterica, spesso responsabile di cattivi odori. La canapa è inoltre naturalmente antimicrobica ed è una fibra tessile ecologica poiché non necessita di pesticidi, diserbanti e fertilizzanti durante la coltivazione.
Il nuovo Biopile in Canapa ha le stesse caratteristiche di biodegradabilità del Biopile: tutti i vantaggi dell’alta funzionalità con un’elevata responsabilità ecologica.

TECNOPILE RECYCLED BOTTLES

Secondo dati recenti, delle 480mila tonnellate di PET (la plastica che si usa per le bottiglie di acqua e altre bevande) soltanto 140mila vengono recuperate. Le altre finiscono direttamente nelle discariche.
Forse non tutti sanno che grazie alla tecnologia oggi è possibile ottenere dalla plastica tessuti d’avanguardia.
Se infatti la plastica per molti si sta trasformando in uno dei problemi più dannosi per il pianeta, per altri è un’incredibile risorsa dalla quale sviluppare progetti ecologici.
Con una complessa lavorazione chimica o meccanica infatti la plastica delle bottiglie viene ridotta in scaglie di poliestere e trasformata in granuli tramite fusione, per poi venire estrusa in fibre e poi filata.
Per ridurre l’impatto ambientale, da molto tempo Pontetorto si sta impegnando a riciclare una parte della plastica abbandonata sulle spiagge o in discariche e ad utilizzare questi filati ecocompatibili per produrre capi di moda.
Unitevi a noi per un impatto positivo sul pianeta!

SOSTENIBILITA’ COME PRIORITA’

Pontetorto è sempre attivo nella ricerca per perseguire i propri impegni di sostenibilità. Da un lato c’è l’obiettivo di riciclare il più possibile, dall’altro c’è lo sforzo di utilizzare materiali derivati dalla natura con il minor impatto possibile sull’ambiente. Questa continua ricerca ci porta a scegliere fibre sostenibili e riciclabili. Siamo orgogliosi di avere collaborazioni e fornitori come Lenzing (per Tencel), Perpetual, Ecotec, Repreve o Seaqual. Grazie a loro siamo stati in grado di riciclare la plastica o le reti da pesca e abbiamo potuto avere l’eucalipto nel nostro elenco di materie prime. La ricerca ci ha portato a essere in grado di produrre un vello biodegradabile che non disperde le microplastiche.

MODA SOSTENIBILE

La tradizione della lana cardata rigenerata. Questa è la nostra missione per ogni tessuto che produciamo, Ed è la ragione per onorare un tradizionale processo produttivo del nostro territorio.

La pratica della lana rigenerata cardata si è affermata nel lontano 1850. Il distretto tessile di Prato rappresenta una moderna realtà di un’industria a basso impatto ambientale. Il ciclo produttivo di tessuti cardati rigenerati è l’espressione di una virtuosa economia circolare.

IL PROCESSO DELLA LANA CARDATA

balle di abbigliamento USATO in lana vengono ordinate e selezionate in base a qualità, colore e contenuto di fibre per iniziare la lavorazione del tessuto rigenerato. Attraverso le varie fasi del riciclo, i tessuti trovano una nuova vita.

Risparmi Annuali

– 2.138.231 KG COLORANTI
– 3.563.718 MC ACQUA
– 427.646.139 KW ENERGIA
– 4.632.833 KG SOSTANZE CHIMICHE
– 128.293.842 KG CO2 EMISSIONI

L’INTERO PROCESSO DELLA LANA CARDATA RIGENERATA È CERTIFICATO GRS

GESTIONE DELL’ENERGIA

IMPIANTO FOTOVOLTAICO
Pannelli di tecnologia tedesca con potenza di 1.620 MW

ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA 2019
1,897 MWh/anno
Pari al consumo di circa 30 famiglie tipo in Italia
Pari al 35% del fabbisogno del nostro processo produttivo

RIDUZIONE EMISSIONI DI GAS SERRA
-1,026 tCO2/anno

TONNELLATE EQUIVALENTI DI PETROLIO (TEP)
-369 TOE/anno

GESTIONE DELLE ACQUE

USO NEL PROCESSO DI LAVORAZIONE
Nel processo produttivo della lavorazione di rifinizione del tessuto sono impiegati discreti quantitativi di acqua purificata tramite osmosi, principalmente utilizzati per la generazione di vapore, dalle caldaie per le ramose, nonchè per la c.d. bagnatura del tessuto. Il tutto è previsto per ottenere un prodotto nobilitato dal finissaggio.

Una volta impiegata nel ciclo produttivo, la rifinizione ha la ‘Autorizzazione Unica Ambientale’ per procedere con lo scarico dell’acqua reflua trattata nella pubblica rete fognaria, nel rispetto delle condizioni e prescrizioni contenute nella stessa AUA.

Sistema di depurazione e riciclo acque reflue
La rete fognaria ove sono scaricate le acque reflue è collegata a due impianti di depurazione strategicamente ubicati nei pressi delle principali zone industriali di Prato.

Nei giorni feriali, possono trattare uno, sino a 1.300 mc/d, abbattendo sino a 100.000 kg/d di COD e 4.500 kg/d di tensioattivi); il secondo sino a 39.000 mc/d, abbattendo sino a 20.000 kg/d di COD e 1.100 kg/d di tensioattivi).

Sviluppo di Progetti Innovativi

QUESTO è CIò CHE FACCIAMO,
QUESTO è CIò IN CUI CREDIAMO

La società Pontetorto S.p.A è costantemente impegnata nello sviluppo di progetti innovativi volti al risparmio energetico, generato da fonti tradizionali, con i conseguenti effetti positivi di minor impatto ambientale. è nostra responsabilità cercare di proteggere il nostro futuro:
• andare avanti producendo tessuti con materiali riciclati che si rinnovano e che inquinano meno;
• esprimere la nostra sempre maggiore sensibilità alle problematiche ambientali.

Certificazioni

Gestione e approvazione della qualità

GARANZIA DI QUALITA’
La qualità esclusiva è sempre stata al centro dell’attività produttiva di Pontetorto e rappresenta la base su cui si fonda la reputazione, nonchè la stima, di cui gode l’azienda. Il brand Pontetorto oggi è simbolo di affidabilità. Nel corso degli anni l’azienda ha lavorato a migliorare il sistema di gestione della qualità e ad elevare lo standard a livelli internazionali.
A garanzia e verifica della qualità di produzione è presente un laboratorio di Total Quality Assurance, deputato all’accertamento di tutto il processo produttivo in ciclo ‘verticale’, ovvero non limitandosi alla verifica del prodotto finito ma controllando ogni singolo passaggio di produzione e lavorazione.
Per maggiori informazioni visitate http://pontetorto.it/certificazioni/

I Nostri Eco-Partners

Così come lo siamo noi, anche la nostra supply chain deve essere ecosostenibile

Pontetorto lavora a stretto contatto con fornitori che hanno un’identità ecosostenibile. Dal riciclaggio di plastiche raccolte dai fondali marini alla rigenerazione di scarti di produzione, i nostri fornitori producono fibre, filamenti e filati sostenibili per vestire un mondo più ‘verde’.

CHE COSA RICICLANO?
• Ritagli di produzione pre-consumer
• Bottiglie di plastica
• Plastica raccolta da fondali marini