La fibra al mais nata dalla ricerca dell’azienda Pontetorto debutta in Italia per la prima volta a Milano Unica e riscuote subito successo

 

Milano, 13 febbraio 2008 – Ecco che sull’onda di un trend che vede l’ecologico in continua crescita arriva Sorona, un filato biosintetico il cui polimero ricavato dal mais invece che dal petrolio, garantisce ottime performance in termini di resistenza, brillantezza, colori, elasticità e comfort. Presentato di recente all’Europa in occasione di Ispo, la fiera dello sport che si svolge in Germania, debutta in Italia proprio a Prato Expo nell’ambito di Milano Unica di scena al Portello di FieraMilanoCity fino a venerdì 15 febbraio. Per la Pontetorto, la prima azienda italiana ad aver prodotto il pile, inizia da qui una nuova era, quella del biosintetico: “C’è da parte dei consumatori una particolare richiesta di produzioni che siano sostanzialmente ecologiche – dichiara Enrico Banci di Pontetorto –. A fare una maglia di pile in poliestere si consuma infatti meno energia di quanta se ne consuma a produrlo con la plastica riciclata. La vera svolta non sta infatti nel riciclato, ma nel bioecologico prodotto direttamente da fonti naturali senza quindi, nessun spreco di energia”.

In Germania l’iniziativa è stata particolarmente apprezzata, in Italia il debutto è stato un successo: si può tranquillamente parlare della nascita di una nuova sensibilità da parte dei consumatori verso l’ecologico che si traduce in nuove proposte da parte dei produttori.